Come fare il nodo alla cravatta

Dover fare il nodo ad una cravatta rappresenta da sempre il cruccio di tanti uomini, che ignorano che in realtà è molto semplice da fare. Ecco semplici consigli per poter rapidamente imparare come fare il nodo alla cravatta, si potrà realizzare il nodo semplice, ma anche il nodo doppio, ed il nodo piccolo e il cosiddetto nodo alla Windsor.

Nello stile di un uomo sono pochi gli accessori che rappresentano la differenza per quanto riguarda l’eleganza. Tra questi è certamente la cravatta, da poter sfoggiare in occasione quali eventi di diverso genere ma pure sul lavoro e in determinati momenti della vita quotidiana. Il cruccio delle cravatte è però da sempre il nodo, che pur essendo semplice soltanto in pochi lo sanno fare.

Il primo nodo che si impara a realizzare è il nodo semplice, quello più usato e pratico che si adatta ad uomini di statura media ed anche a qualunque collo di camicia. Qualsiasi sia l’occasione che si dovrà affrontare, il nodo semplice rappresenterà un alleato perfetto.

Per poter fare il nodo semplice alla cravatta basterà abbottonare la camicia fino all’ultimo bottone ed alzare il colletto. Occorrerà poi posizionare la cravatta intorno al collo ed incrociare la gamba sopra la gambetta. La gamba sarà più lunga della gambetta.

Si farà poi ruotare la gamba intorno alla gambetta eseguendo un completo giro. Nel corso dell’operazione si noterà un nodo che è in formazione, dentro cui si andrà ad inserire il dito indice. La gamba andrà così dietro la gambetta.

In ultimo, si toglierà il dito dal nodo che si è andato a formare e si fa scivolare dentro la gamba. Nell’operazione si terrà ferma la gambetta. Tirando la gamba in modo delicato verso il basso e modellando il nodo. Il nodo tradizionale alla cravatta è completato, e la gambetta non verrà più vista perchè nascosta dalla gamba.

Per fare invece il nodo doppio alla cravatta si dovrà procedere seguendo le medesime indicazioni fornite per il nodo semplice, facendo fare alla gamba intorno alla gambetta un giro in più. Quindi si dovranno seguire passo passo le indicazioni per il nodo semplice, ma prima di far scivolare la gamba nel nodo formato bisognerà assicurarsi di fare un secondo giro nel medesimo punto.

Il nodo piccolo è molto semplice analogamente ai precedenti ma è meno versatile, perché è consigliabile eseguirlo soltanto con cravatte spesse oppure nel caso si indossi camicia a collo stretto. E’ sconsigliato per le camice a collo largo e per quelle a collo lungo.

Per eseguire il nodo piccolo alla cravatta, dopo che la si è indossata, si dovrà ruotare la gamba su sé stessa di ben 180° all’altezza del collo, così la parte posteriore sarà visibile all’esterno. La gamba dovrà trovarsi sotto la gambetta, e dovrà essere più lunga di quest’ultima.